LA CHIAMATA CHE SVUOTA LE TASCHE – ATTENZIONE !! RIGUARDA CELLULARI E FISSI –MA PURE I COLL-CENTER

     Dal Giornale " Libero " riprendiamo un articolo del collega Attilio Barbieri che ringraziamo anche se non siamo riusciti a contattarlo per informarlo che avremmo utilizzato il suo testo per incrementarne la diffusione al fine di combattere le truffe di ogni genere a danno di persone ignare . Il problema riguarda l' uso del telefono in genere, come spiegato nell' articolo. Ma noi aggiungiamo qualcosa in più : le telefonate a cui risponde il servizio automatico dei Coll Center. A chi non è capitato di dover aspettare in collegamento anche più di 5 minuti perchè tutti gli operatori sono occupati mentre il contatore della compagnia telefonica cammina e fa aumentare la durata totale del contatto e il relativo costo da mettere in bolletta inutilmente? Spesso anche senza arrivare a parlare con qualcuno . ATTENZIONE DUNQUE.!!!. E' una truffa? Non si può documentare. Chi può dire, infatti, se gli operatori erano liberi ma non rispondevano volutamente, magari per contratto? (N. d. D.)

 E' la truffa dell'estate: e decine di euro prendono il volo

"" Come ogni estate da almeno un ventennio a questa parte con l'arrivo del caldo (si fa per dire) parte l'allarme telefonini. Basta rispondere a una chiamata, o comporre un numero ricevuto magari attraverso un Sms, per vedersi addebitare decine di euro in un solo colpo. L'ultimo caso in ordine di tempo è quello di cui ha riferito ieri Il Secolo XIX: le telefonate arrivano non da un numero a pagamento di quelli classici, che iniziano col prefisso 899 e sono soggetti a una tariffazione a minutaggio: più stai collegato e più paghi. Nulla di tutto questo. Si tratta, almeno nel caso descritto dal Secolo, di un numero che nel gergo della telefonia si definisce «geografico», identifica cioé un abbonato fisico, residente in una ben definita zona d'Italia. Lo 0824052, questo il numero finito sotto la lente del quotidiano genovese, corrisponde infatti a un'utenza di Benevento. Ma risulta non operativo. Da quanto tempo è impossibile dirlo, perché si tratta di informazioni sensibili che i gestori telefonici forniscono soltanto all'autorità giudiziaria.
Ci soccorre però Internet: una semplice ricerca fatta digitando appunto lo 0824052 su Google o Yahoo, rimanda a un buon numero di pagine e di siti, alcuni dei quali funzionano da contenitori di segnalazioni per truffe telefoniche e simili. Questo numero, assieme a decine di altri che rimandano un po' a tutte le zone d'Italia, Da Roma a Mantova, da Torino a Messina, è inserito nella lista nera degli «spammer» telefonici. Pronti a inondarti di offerte e consigli rigorosamente non richiesti. Oppure - e questo dev'essere il caso di cui parla Il Secolo - a dirottare la chiamata verso numeri a tariffazione elevata. Già, perché i numeri geografici, con prefisso, possono comportare al massimo l'addebito previsto dalla tariffazione applicata dal gestore del chiamante.
In realtà, come mi hanno confermato gli esperti di alcuni carrier, non si può escludere che la telefonata fatta da un ignaro abbonato venga dirottata poi su numeri internazionali. In questo caso serve però la complicità di gestori stranieri molto disinvolti. L'operazione è complessa, richiede tecnologie avanzate, ma non impossibile.
Come deterrente valido in tutti i casi può essere utile iscriversi al «Registro delle opposizioni» (www.registrodelleopposizioni.it), un elenco gestito dal Ministero delle Sviluppo Economico: la sola adesione certifica che l'abbonato nega alle aziende di accedere al proprio numero o di farne oggetto di cessione a terzi con obiettivi di telemarketing. Iscrivendosi al registro si annullano anche tutti gli assensi al trattamento dei propri dati concessi più o meno consapevolmente in precedenza. L'unica grande limitazione sta nel fatto che il numero, fisso o mobile che sia, può essere inserito nel Registro sotanto se compare nell'elenco telefonico. Le Pagine Bianche, in pratica. Nel caso in cui aziende, call center o privati chiamino un numero inserito nel database del ministero a scopi di vendita, chi riceve la telefonata può fare un esposto all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, l'Agicom, oppure all'autorità giudiziaria. Dunque a posteriori rispetto alla violazione della privacy o alla truffa
Non c'è modo infatti, di agire preventivamente, né esistono centralini o portali internet attraverso i quali è possibile verificare l'attendibilità di un numero telefonico. Statisticamente, fra l'altro, le utenze telefoniche prese di mira da un malintenzionato sono soggette a ulteriori tentativi di truffa, visto che i medesimi pacchetti di numeri vengono venduti a più spammer.""