Economia nazionale

PROVOCAZIONE QUASI "POSITIVA" PER L' ON. BRUNETTA, MA NON PER SACCOMANNI

Questa mattina abbiamo letto sul Giornale di oggi un articolo di Renato Brunetta che propone al Ministro Saccomanni cosa fare per recuperare allo Stato i quattro miliardi che attualmente costituiscono un capitale "nascosto" di Bankitalia. In merito ha ricordato che lo stesso Istituto ha conservato come capitale ufficiale la somma di 300 milioni di lire (atto costitutivo del 1933) tradotti in € 156.000 che nessuno finora, compreso Saccomanni , ha pensato di adeguare ai tempi benché la riforma della struttura societaria fosse prevista già nel 1947.

Leggi tutto...

PROVOCAZIONE PER IL MINISTRO CARROZZA: LA SCUOLA E LA CRISI – POI C'E' L' I.V.A

      Questo intervento provocatorio muove dalla nostra convinzione che lo "strumento" primario da utilizzare per uscire dalla crisi sia quello della scuola. Senza il suo contributo non si aprirà nessuna porta di uscita. Col precedente articolo sulla "MONETA STERCO" abbiamo stigmatizzato una carenza culturale nei programmi delle scuole superiori rilevando che il Ministero dell' educazione pubblica è ancora fermo alla riforma Gentile anni venti del 1900. Esempio eloquente: il programma di studio del Liceo Classico prevede le stesse materie dell' epoca fascista.

Leggi tutto...

LA MONETA STERCO DEL DEMONIO? : COSI' HA SCRITTO MASSIMO FINI – COSA FA LA SCUOLA?

La qualifica data dal giornalista scrittore Massimo Fini alla moneta sembra che non abbia avuto grosso successo né mediatico, né culturale . Viene spontaneo chiedersi perché. La risposta potrebbe essere questa, semplificata e ridotta ai minimi termini: dopo l' invenzione della moneta come strumento sostitutivo del baratto ( io ti do una cosa mia tu mi dai una cosa tua) nessun "politico" , meglio, nessun Re e/o governante ha pensato di far propria l' invenzione per utilizzarla a vantaggio del popolo amministrato. Purtroppo questa condizione è rimastra integra fino ad ora. A giudicare dagli avvenimenti in atto sembra che Fini abbia avuto ragione: è il demonio che si sta divertendo? Nessuno può dirlo ma spesso le apparenze non ingannano. Che ne dice Papa Francesco?

Leggi tutto...

LE TASSE NON SONO ANCORA "MATURE" PER ESSERE RIDOTTE: LO DICE L' OCSE – E IL MINISTRO CONFERMA

 

Nei giorni scorsi a Parigi si è svolto iI vertice Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico ) a livello ministeriale. Per l' Italia era presente il Ministro Saccomanni.
Si è discusso sulla richiesta mirata a far eliminare lo stato di infrazione a carico dell' Italia sull' eccesso di deficit di bilancio. Il problema sembra sia stato risolto . Per quanto riguarda invece il nostro debito pubblico sembra che nessuno abbia fatto proposte. Il Ministro , invece, ha solo detto quanto ci costa il suo continuo rinnovo.
Le tasse, pertanto, hanno fatto la " parte del leone" nella conferenza stampa tenuta dal Ministro. Abbiamo estrapolato dalle varie corrispondenze alcune dichiarazioni che sollecitano riflessioni e commenti . Li abbiamo espresso nel contesto con carattere non corsivo.

Leggi tutto...

SQUINZI DIXIT, SED CLARUS NON FUIT: NECESSITA SPIEGAZIONE

Sul Sole 24h di oggi, 19 marzo, sono stati pubblicati alcuni articoli mirati a dare visualizzazione alle idee economico-politiche del dott. Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria, che interviene per suggerire alla politica i provvedimenti urgenti da attivare entro i primi cento giorni del prossimo nuovo Governo. Abbiamo notato, però, che, così come sono stati espressi e riportati fra virgolette sul giornale di casa, non esprimono con chiarezza la soluzione dei problemi .Ci permettiamo, pertanto di estrapolare alcune delle sue affermazioni e di commentarle chiedendo spiegazioni non pubblicate nel contesto degli articoli o delle interviste. Non vogliamo fare critica per la critica , ma provocazione per la chiarezza che finora è stata sempre oscurata da tutti , industriali compresi.

Leggi tutto...