Economia regionale

L'ECONOMIA " ITALIA /ABRUZZO" NEL 2013 ANALIZZATA DAL CRESA

   Dopo le "pillole" dell' ISTAT, Il CRESA, (Centro Regionale Studi e Ricerche), prima dell' elabora - zione del Rapporto annuale 2013, ha rilevato gli aspetti economici dell' Abruzzo utilizzando l' analisi congiunturale di fine anno, cioè le condizioni che hanno caratterizzato il ciclo durate il quale l' attività economica ha operato nel 4° trimestre 2013.
   Secondo il Direttore responsabile del periodico trimestrale dedicato ai rilievi congiunturali, dott. Prosperococco, i dati evidenziabili in questo ciclo di fine 2013 "...segnalano un complessivo miglioramento del quadro congiunturale, che dovrà essere adeguatamente confermato e consolidato nei prossimi mesi perché si possa parlare di avvio di quella ripresa che da ogni parte viene da tempo auspicata." In merito viene precisato che:

Leggi tutto...

CHIETI E PESCARA SONO LE PROVINCIE PIU' ACCULTURATE D' ABRUZZO

Così scrive il CRESA , a chiusura del comunicato stampa, che pubblichiamo di seguito, col quale diffonde una veloce e sintetica previsione numerica e qualitativa del personale impiegato, o impiegabile, nelle aziende produttive e di servizi in Abruzzo. In merito l' apprezzabile lavoro di ricerca svolto dal Centro viene così titolato:
""2014: nelle imprese abruzzesi saldo occupazionale negativo ma in recupero rispetto al 2013. Nello stesso periodo le assunzioni aumentano del 5%.""

Leggi tutto...

LA "MAJELLA MADRE" SI STA SVEGLIANDO . MA NON ANCORA SCENDE DAL LETTO

L' Associazione degli editori abruzzesi ci ha inviato il comunicato che pubblichiamo volentieri. Al Presidente Solfanelli abbiamo chiesto copia integrale degli interventi per una ulteriore possibile divulgazione. Ci rivolgiamo qui agli egregi relatori chiedendo la loro collaborazione affinché il Presidente ci possa inviare le loro relazioni.

Leggi tutto...

ABRUZZO TURISTICO 2 = GLI ASPETTI ECONOMICI – QUANTO E COME INCIDONO SULLA CRISI ?

Nei titoli della seconda parte del comunicato abbiamo ritenuto di individuare gli aspetti economici dell' attività turistica in Abruzzo, promossi quale uno dei settori componenti della congiuntura in atto. Con i due articoli pubblicati nel 2010 abbiamo già posto il problema ma finora nessuno ci ha degnato di una risposta. Bene ha fatto, quindi , il CRESA a riproporre la questione con l' apposito comunicato, individuando i contenuti di un' attività di cui poco si conosce .Ma l' unico neo dell' indagine è la mancata indicazione dell' intervento pubblico a favore dell' attività turistica . Questo, però, ci consente di riproporre la domanda di 4 anni fa: "Ma quanto ci costa e quanto ci rende" , visto che a pagare sono sempre i contribuenti.?!  (N.d.D:)
===================

Leggi tutto...

L' ABRUZZO TURISTICO 1 = DOMANDA : CHE RAPPORTO HA CON LA "CRESCITA" TANTO PUBBLICIZZATA ?

     Il comunicato stampa che pubblichiamo con piacere e interesse culturale, è , a nostro avviso , uno dei migliori , "socio-economicamente" parlando , che il CRESA d' Abruzzo ha elaborato perché , letto con attenzione dà sia l' idea del concetto economico definito "congiunturale", sia la informazione dei contenuti socioculturali ,sconosciuti dai più, che sta dietro lo svolgimento dell' attività delle "imprese" turistiche. A noi, pertanto, è sembrato il più completo e chiaro fra quelli già pubblicati relativi ad altri settori economici nazional-regionali., fra cui questi due dedicati al turismo.

Leggi tutto...