Usi e costumi

L' ABRUZZO E' CAMBIATO. PRIMA C' ERANO I PASTORI – COSA CI SAREBBE ORA SENZA POETI DIALETTALI ?

Ce lo dice il poeta scrittore Giuseppe Parisio ,di Turrivalignani (PE), autore della raccolta di poesie in vernacolo titolato "Ammont ' e ball" , che presenta se stesso, ma anche tutti gli autori dialettali, con la seguente "immagine" poetica:
" D' ammonte déste lu fiume corre abballe, pe la strade ne le ferme nisciune. Sole nu ponte fa passà quacchedune da na riv'a natre. Stu ponte, de ferre o de crète, è prupie quelle che fa lu puete". Traduciamo :
"Dalle nostre montagne (dove , per esempio nasce il fiume Orfento sotto la Majella) il fiume scorre giù, Lungo il percorso non lo può fermare nessuno. Solo un ponte fa passare qualcuno da una riva all' altra. Questo ponte, di ferro o di argilla (mattoni) , è proprio ciò che fa il poeta."

Leggi tutto...

EVOLUZIONE AL FEMMINILE – DOMANDA : QUAL' E' L' EVOLUZIONE AL MASCHILE?

donneDurante la ricerca per saperne di più sulla parità salariale uomo – donna ci siamo imbattuti con un racconto della professoressa Tonia Orlando di Guardiagrele (CH) , patria anche dell' emerito e compianto economista Giacinto Auriti, L' autrice , docente di lettere , ha dato alle stampe , con l' editrice Carabba di Lanciano (CH) un volumetto di racconti autobiografici di ambienti e rapporti umani in un violetto del paese dove viveva da bambina . Fra questi racconti c'è quello che pubblichiamo, scelto perché testimonia di una realtà ormai ignorata non tanto per la lontananza nel tempo passato quanto per effetto della evoluzione dei costumi sociali legati al cambiamento della funzione femminile nell' attuale società. La lotta per la parità salariale ne è la dimostrazione concreta.

Leggi tutto...

MONTEPULCIANO D' ABRUZZO : VINO " MASCHIO PER MASCHI" -ATTENZIONE UOMINI ARRIVANO"Le donne del vino"

Non senza vergogna ammettiamo di non aver mai sentito parlare di donne "dedite" al vino , bevanda tipica di uomini buongustai. Facciamo ammenda dopo aver ricevuto il comunicato che pubblichiamo molto volentieri con l'augurio di un ottimo successo in campo nazionale e internazionale, come è già successo con l' olio e la pasta , ma non solo, prodotti "tipici" abruzzesi.. Ci auguriamo che i numerosi "naviganti " abruzzesi e nazionali emigrati che ci leggono da mezzo mondo decidano di tornare per ripartire con le "taniche" piene di vino "femminilizzato". Passateci la battuta.

Leggi tutto...

EVENTI SCALINI 2012 = FESTIVITA' ESTIVE AMMAZZA CRISI

L' edizione 2011 degli EVENTI SCALINI fu interpretata da INTERVENTI come un "sussulto" della "parte bassa della nostra città" ( così dice il Sindaco presentando il programma in corso lungo una ventina di giorni). Scrivemmo, infatti, " Chieti Scalo si sveglia", immaginando che il popolo scalino stesse dando, o volesse dare, la dimostrazione di una capacità organizzativa di ordine socio-culturale diversa dalla Chieti "storica", (specializzata in altro tipo di manifestazioni) , in previsione di una possibile aspirazione all' autonomia politica ed amministrativa dalla "città alta"


Leggi tutto...

LA PROCESSIONE DEL VENERDI’ SANTO IN ABRUZZO

Si rinnova anche quest’anno la tradizione, ormai secolare, del rito pre pasquale della processione  col Cristo morto.. Si svolge, ovviamente, in ogni comune con formalità e costumi più o meno  diversificati nella simbologia , ma con una partecipazione popolare unica ed intensa. che va oltre l’ aspetto folcloristico che la manifestazione può anche assumere.

Leggi tutto...