Politica regionale

IN ABRUZZO : AREE INTEGRATE AL POSTO DELLE PROVINCE – 2^ PARTE

L' ultima notizia/stampa in merito alla soppressione / accorpamento delle province italiane risale al 20/21 luglio scorso. Da allora nessuna novità. Sentiti i lamenti che si sono levati in tutte le province interessate a scomparire prevediamo modifiche alla delibera ministeriale, se, addirittura, non sarà lasciata in sospeso come eredità per il prossimi governi nazionale e regionali. . Vedremo. Intanto pubblichiamo la "mappa nazionale " delle città che non avrebbero le condizioni previste dalla delibera del Consiglio dei ministri: 350 mila abitanti e 2.500 chilometri quadrati di territorio.

PIEMONTE: Vercelli, Asti, Biella, Verbano – Cusio, Novara --LOMBARDIA: Lecco, Lodi, Como, Monza Brianza, Mantova, Cremona, Sondrio, Varese --VENETO: Rovigo, Belluno, Padova, Treviso LIGURIA: Savona, Imperia --EMILIA ROMAGNA: Reggio Emilia, Ravenna, Forlì – Cesena, Rimini, Piacenza -- TOSCANA: Grosseto, Siena, Arezzo, Lucca, Massa Carrara, Pistoia, Prato, Pisa, Livorno –

Leggi tutto...

IN ABRUZZO : "AREE INTEGRATE" AL POSTO DELLE PROVINCE - I^ parte.

Riprendiamo il discorso daccapo . Nei precedenti interventi abbiamo indicato in modo sintetico quale potrebbe essere, almeno in Abruzzo, la soluzione conseguente alla eventuale soppressione delle province. Nella elaborazione dell' idea ci stiamo ispirando allo studio pubblicato dalla COLLEZIONE MERIDIONALE EDITRICE NEL 1964 .L' iniziativa fu promossa dall' Associazione Nazionale per gli interessi del Mezzogiorno e finalizzata alla "individuazione di zone omogenee in Abruzzo. " connesse alla previsione di un riordino territoriale delle regioni

 


Leggi tutto...

IL BLUFF DELLE PROVINCE : ANCORA SCINTILLE FRA CHIETI E PESCARA

Interviene anche la Camera di Commercio di Chieti. Un comunicato stampa informa che la Giunta camerale, presieduta da Silvio Di Lorenzo, "".... ha espresso con forza la volontà di sostenere la conferma della Provincia di Chieti.

 

Leggi tutto...

ABRUZZO IN AGITAZIONE: POTREBBE DIVENTARE UNA SOLA PROVINCIA

     Notizia dal Corriere della sera che pubblica due mappe delle province a rischio chiusura (61 in Italia) sulla base dei due parametri: superficie e popolazione. Ci sta lavorando il Ministro competente. Secondo le indiscrezioni più o meno credibili, in Abruzzo le ipotesi sarebbero due : - L' Aquila unica provincia , oppure la soppressione di Pescara e Teramo con relativo possibile accorpamento di Pescara con Chieti e Teramo con l' Aquila. Un bel problema! Ne abbiamo parlato ieri con l' articolo di Marino Solfanelli il quale, però , con un tocco di ironia ha centrato l'attenzione sull' ipotesi di unificare Pescara e Chieti.

Leggi tutto...

LE NUOVE PROVINCE : QUESTE SCONOSCIUTE ! ANCHE SE TROPPO NOTE ! ! !

L' amico Marino, da par suo, coglie sempre la palla balzo per inserire nelle notizie politiche un tocco di ironia pertinente. Glielo consentono la sua esperienza di giornalista politico e, quindi , la conoscenza di personaggi che hanno fatto ...l' Italia e l' Abruzzo. In questo caso , da "vecchio" chetino ci va in guazzetto nel mettere ormai in ridicolo il risorgere della litigiosità campanilistica fra chietini e pescaresi risalente al tempo già molto lontano delle classifiche calcistiche. Non lascia cadere, però, l' occasione per ricordare che dei personaggi politici che "hanno fatto l' Abruzzo" la quasi totalità è stata ( ed è ancora) di origine teatina. Pescara , infatti, secondo Marino, avrebbe sempre espresso personaggi di scarso peso politico , e rincara la dose richiamando l' attenzione sull' economia commerciale

Leggi tutto...