Sanità

LA MALASANITA’ IMPERVERSA – C’E’ UNA RICETTA PER GUARIRLA

Non passa giorno senza un caso “clamoroso” di sanità che “uccide” e non guarisce. Non entriamo nel merito per non rischiare di dire fesserie perseguibili. Resta il fatto che medici, chirurghi, infermieri, portantini , ecc. e perché no?  burocrati  della sanità , sembrano colpiti da un’ epidemia malefica che scarica i suoi effetti negativi , quando non mortali , sui pazienti che hanno bisogno di cure e di sevizi sanitari garantiti dalla costituzione.             In Abruzzo , ma non solo, se sono vere le voci che circolano sul ridimensionamento del numero delle strutture pubbliche e sulla  riduzione delle autorizzazioni alle cliniche private, negli ospedali della regione non ci sarà posto neanche per entrare . E non parliamo delle liste di attesa.

Leggi tutto...

ALCUNE ANOMALIE DELLA SANITA’ ABRUZZESE

 

1) La cronaca dei giorni scorsi ci offre materiale per riflettere su alcune "anomalie" del Servizio Sanitario svolto dalle ASL, ma anche regionale -           Abbiamo già richiamato l' attenzione sugli ultimi sviluppi della vicenda "Villa Pini" chiedendoci in chiusura cosa venisse a fare la Commissione Parlamentare di Vigilanza sulla sanità. Adesso lo sappiamo. Il documento prescrittivo è ufficiale : sistemare in altri ambienti i malati psichiatrici e procedere alla "bonifica" delle residenze specifiche trovate non idonee alla permanenza dei ricoverati..

-           2) E' sorto un problema 10 giorni fa nella Val Pescara che a nostro avviso dovrebbe coinvolgere il servizio sanitario regionale ed in particolare delle Aziende Sanitarie di Chieti e Pescara. Nella zona industriale di Chieti, infatti, un incendio  ha distrutto  un' azienda ( la SEAB)  di smaltimento , lavorazione e riciclaggio di rifiuti pericolosi, come la plastica, diffondendo una nube di fumo che probabilmente (il dubbio è doveroso  ) ha rilasciato diossina ( cancerogena ) sulle campagne di diversi paesi chietini e pescaresi. Per l' occasione il servizio Sanitario regionale e locale sembra abbiano svolto solo un ruolo marginale, di cui , forse, neanche i sindaci interessati hanno tenuto conto

-           3) C' è, infine,  un caso che ci riguarda personalmente. Lo scorso gennaio abbiamo pubblicato un intervento col quale abbiamo illustrato come avviene la scelta del medico curante, in deroga  alla normale procedura, da parte dei cittadini NON residenti nell' ambito territoriale dell' Azienda Sanitaria locale .di Chieti Da gennaio abbiamo avuto  risposta negativa  alla nostra richiesta una settimana  fa con l' invito a riportare la residenza anagrafica dal nostro paese di nascita al Comune di Chieti.

            Di seguito pubblichiamo la nostra lettera di risposta, che individua alcune anomalie non di poco conto, allo scopo di richiamare l' attenzione dei lettori sul modo , diciamo così, "allegro" con cui la burocrazia sanitaria teatina gestisce la nostra salute.

Leggi tutto...

GRAZIE , PROCURATORE TRIFUOGGI , PER LE PUNTUALIZZAZIONI SULLA VICENDA VILLA PINI.!

 

            Ci ha pensato il Procuratore capo Trifuoggi a zittire tutti i demagogici speculatori sulla "situazione drammatica" dei dipendenti del gruppo Villa Pini. Parlando, sabato 19,  ad una manifestazione del sindacato UGL il Procuratore ha detto (riprendiamo il virgolettato da Il Centro del 19 / 07, pag. 23)  :  c'è chi "" illude i lavoratori facendo loro credere che un intervento miracoloso della Procura della Repubblica di Pescara li reintegrerebbe in tutte le loro spettanze economiche"". Continuando ha, poi, precisato che , forse, chi ha richiesto l' intervento voleva  ""recuperare un consenso perso per altri motivi"".

 

Leggi tutto...

VILLA PINI: MANOVRE E PERSONAGGI : E’ ARRIVATA LA COMMISSIONE PARLAMENTRE D’ INDAGINE – PER FARE ?

 

            Noi continuiamo a stare dalla parte di Villa Pini. In tal senso la prima spiegazione l' abbiamo data  con l' intervento del 29 / 07 /. 08, a cui rinviamo.  Dicemmo allora < Noi siamo ancora per Villa Pini >, e adesso confermiamo. Per evitare equivoci ri/precisiamo. Noi " parteggiamo" a favore di Villa Pini come struttura sanitaria  senza voler sostenere gli Angelini proprietari che, come tali, si sanno difendere da soli. Di loro si riparlerà quando la bufera sarà cessata e si potrà umanamente apprezzare o meno la loro opera  svolta,  nel bene e nel male, a favore della gente che ha trovato accoglienza e guarigione nelle loro strutture.  I  nostri interventi, dunque,  hanno voluto e vogliono assumere solo una valenza politica.

           

Leggi tutto...

SANITA' - LE AZIENDE SANITARIE LOCALI E LA SCELTA DEL MEDICO DI FIDUCIA

Questa che stiamo per scrivere non è una notizia di cronaca. E' una informazione che merita di essere divulgata perché riguarda la libertà di scegliersi il medico a cui affidarsi in caso di necessità. Si  tratta , a nostro avviso, di un tentativo maldestro di una ASL, ma potrebbero essere tutte, anche a livello nazionale,   mirato ad  "obbligare" , secondo criteri territoriali , la scelta del proprio medico curante  Riferiamo per esperienza personale

Leggi tutto...