Scuola e Politica

LA SCUOLA SENZA LIBRI E' SEMPLICEMENTE UN NON SENSO

Il Ministro Profumo, un tecnico che dopo il giuramento dichiarò di non conoscere il settore scuola ma che avrebbe imparato, ha dato prova concreta del suo impegno pensando di risparmiare la carta sostituendo i libri scolastici con CD e iPod. Le sue decisioni sono sconcertanti, eccetto il ripristino dei concorsi. Crede che "dematerializzando" la scuola con computer e dischetti può "rilanciare " la funzione della scuola senza considerare il nuovo ruolo che la società le assegna. Il ministero dell' istruzione e dell' Università , questo il nome nuovo, sta dando la dimostrazione di non conoscere i veri problemi della scuola.


Leggi tutto...

UNA SCUOLA CHE UTILIZZA DI FATTO LA SUA AUTONOMIA

Dall' Istituto Tecnico Economico per l'Informatica e per il Turismo "Costa" - P.tta De Sanctis, 10 - 73100 Lecce - Tel. 0832/306014 - Fax: 0832/303935 www.costa.clio.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ,abbiamo ricevuto il comunicato stampa che pubblichiamo per intero perché ci sembra la testimonianza concreta che l' aspirazione, e relativa proposta alla scuola, affidate alla nostra ""Carta d'identità"" , scritta nel 1998, aggiornata nel 2008, sono ancora valide, forse più di prima . Se tutte le scuole facessero come l' Istituto ""Costa"" , utilizzando l' autonomia didattica, ormai consolidata, per affrontare problematiche attuali come la crisi economica in atto, si darebbe ai giovani una formazione molto più funzionale degli attuali programmi. Sig. Dirigente del Costa, complimenti e buon lavoro, ma tenga conto che i giovani e l' economia nazionale non si salvano solo con l' informatica e il turismo. Apriamo, in merito un dibattito pubblico per proposte concrete ? (N.d.R.)

Leggi tutto...

LA SCUOLA NELLA MANOVRA FINANZIARIA 2011

Era ed è ovvio che la scuola ,come settore di spesa pubblica, avrebbe subìto interventi “”risparmiosi”..L’ art. 19 del Decreto Tremonti è quello dedicato alla “ Razionalizzazione della spesa relativa all'organizzazione scolastica”. Tre (4, 5 e 7) sono quelli che interessano il settore perativo sul territorio, cioè, le istituzioni scolastiche e il relativo personale direttivo, docente e non docente. Gli altri commi “razionalizzano “ l’ apparato burocratico centrale, che, probabilmente, a giudicare dal titolo, non era strutturato in modo razionale. Per tale motivo, volutamente, questo intervento non li pubblica. Mentre sono trascritti il 4, il  5 e la parte  essenziale del 7.

Leggi tutto...

CORRUTTELA E DELINGUENZA HANNO INVASO L’ ITALIA –CHI LA SALVERA’?

In uno zibaldone di venerdì 1 luglio  è stato spontaneo scrivere che::

 “”Si ha l’ impressione che un virus endemico, conosciuto ma inafferrabile, stia contagiando la razza umana ad ogni livello, : dalla semplice gestione condominiale a quella dell’ ordine giudiziario. Credo che sarà difficile fermarlo .se non si deciderà   di affrontare di petto il problema con una specifica opera della scuola.””

Leggi tutto...

ZIBALDONE N. 10 - ULTIME SULLA SCUOLA

Dopo i licei è toccato all’ università. Il  Ministro Gelmini passerà alla storia delle istituzioni scolastiche per aver posto un ostacolo al  degrado formativo che, partito dai famosi Decreti delegati del 1974, ( purtroppo dis-funzionano ancora inutilmente),  ha prodotto danni incalcolabili  all’ evoluzione socio-economica e politica della nostra società. Purtroppo è noto che solo chi opera rischia di commettere errori ed omissioni anche se involontari, e  Il Ministro  dell’ istruzione pubblica  ha commesso sviste “veniali” a cui è possibile  rimediare evitando ulteriori danni.

Leggi tutto...